Rover Journey Portogallo – Giorno 1

Posted by on 17 luglio 2016

Al chiaro di luna, località Nazaré. Massimiliano intona qualche calma melodia con la chitarra mentre Giampaolo è seduto di traverso su una sedia da campo. Il rumore dell’oceano fa da sfondo alla prima serata di questa “Rover Journey” tra noi tre.

Salutati alcuni amici portoghesi con cui abbiamo condiviso la cena e due bottiglie di rosso autoctono, è tempo di silenzi e riflessioni.

E pensare che la giornata era partita in modo caotico dopo una nottata di festeggiamenti al Miradouro Santa Caterina, un belvedere nel centro di Lisbona. Vista sul fiume Tejo, musica dal vivo e tanta gente che balla a piedi scalzi tra una birra e una Caipirinha.

Pura improvvisazione: croce e delizia di quest’oggi.

(Difficile concentrarsi con Massimiliano che esterna la sua omosessualità neanche troppo latente e Giampaolo che propone senza successi di condividere una delle sue “bombette” d’erba)

Sembrava tutto perso dopo esser stati respinti malamente dal banco noleggi auto dell’aeroporto di Lisbona. Una vera e propria farsa: chi aveva una carta di credito non aveva la patente e viceversa.

Giampaolo fa e disfa: dopo aver organizzato, o meglio non organizzato, il noleggio fallito, tira fuori un maestoso coniglio dal cilindro e riesce ad assicurarci un caravan.

Ci siamo.

Località Nazaré La luna piena concilia la chitarra, il vino e il rumore incessante delle onde dell’oceano Atlantico. Siamo in viaggio.

Giorno 2 –>