Guaranteed (E. Vedder) – Parafrasi in traduzione

Posted by on 17 maggio 2013

Costretto a stare in ginocchio, come puoi essere libero?
Alzi una tazzina vuota e chiedi in silenzio
che tu possa essere accettato per quello che sei,
così da poter respirare un po’ d’aria fresca.

Le menti di alcuni vengono inghiottite come da dei vortici:
c’è chi dà ogni sera la buonanotte ad una moglie
che non avrà mai l’opportunità di conoscere realmente.
Hai in mente tante domande ma prendi lezioni
solo dalla tua anima. E’ così che deve andare…

Non avvicinarti a me, o dovrò andar via:
mi trattengono lontano i luoghi che mi attraggono.
E se mai avessi incontrato nella mia vita qualcuno
per cui sarei rimasto a casa, saresti stata tu.
E tanti ne ho incontrati, in gabbie che si sono comprati
con le loro monete scintillanti.

Ridono di me e del mio cammino, eppure
non sono mai stato come loro possono immaginare.
Sono puro di pensieri, magari un po’ seccato:
ma sono vivo. E sono libero.

Quando il vento mi accarezza i capelli, sento di poter essere ovunque.
Avevo una strada sotto i miei piedi, ma è scomparsa.
La notte rimango affascinato ad ascoltare gli alberi
cantare insieme ai miei antenati nel cielo stellato.

Troverò da solo il mio modo di essere, puoi vedermi
come una Luna in orbita: sempre in caduta libera.
Avevo ben chiare tutte le regole del gioco,
ma chi lo ha inventato non mi conosceva:
te lo assicuro.

– Spero vi sia piaciuta, fatemi sapere nei commenti cosa ne pensate, oppure date un’occhiata alle altre Parafrasi se ne avete voglia. Grazie per la lettura!