Urti che aprono un mondo

Posted by on 4 luglio 2012

Evento registrato con il detector CMS. Due protoni si scontrano con un’energia nel centro di massa di 8 TeV. I risultati sono compatibili con il decadimento di un ipotetico Bosone di Higgs in due bosoni Z. Uno di questi Z decade in due elettroni (linee verdi), l’altro in due muoni (linee rosse). FONTE: cern.ch

Una presentazione emozionante. Dopo due anni di misure e miliardi di euro (ben) spesi per costruire il LHC, oggi sono stati presentati i primi risultati relativi alla scoperta del Bosone di Higgs, dopo i dati preliminari presentati lo scorso dicembre.

Commosso Higgs, ormai ottantenne, e applausi a scena aperta quando sono stati confermati i 5 sigma di confidenza nei dati presentati in una sala conferenze del CERN degna delle grandi occasioni. E certamente questa sarà una grandissima occasione per capire se il bosone che pesa 125 GeV, stanato dagli esperimenti CMS e ATLAS, è davvero lo “Standard-Model Higgs” oppure qualcosa che va al di là del modello standard.

Per i dettagli, consiglio vivamente di leggere il comunicato del CERN, che trovate qui. E’ spiegato tutto benissimo, come ci si aspetta da chi ha lavorato anni per arrivare a questi risultati, e ancora continuerà a lavorarci per capirne sempre qualcosa in più.

Volevo lasciare traccia sul mio blog di questa giornata, adesso torno mestamente a studiare. Esami infami!

  • anche io appena ho letto la notizia stamattina ho applaudito al pc!

    • Io ho seguito la prima parte della conferenza, è stato molto interessante anche se ovviamente a volte perdevo dei “pezzi”. Spettacolo 😉