Un appello per i Refendum: votate! (magari “Sì”)

Posted by on 14 maggio 2011

Chi-quadro prende posizione: bisogna assolutamente andare a votare al referendum e votare “Sì”. Non ci son alternative. Le tematiche sono tutte importantissime e strategiche per il futuro del paese: l’acqua, ciò che permette la vita sulla Terra, non può essere privatizzata; il legittimo impedimento è uno schiaffo all’eguaglianza dei cittadini di fronte alla legge, che sancisce il principio del “qualcuno è più uguale degli altri”; le centrali nucleari a fissione non possono iniziare ad essere costruite adesso, è uno spreco enorme di denaro che serve solo a concedere grossi appalti agli amici degli amici (vi consiglio la lettura di questo articolo per sapere come il Governo vuole costruire le centrali).

Non si può evitare ogni volta che lo strumento di democrazia più alto in nostro possesso, ovvero il referendum, venga banalizzato e non si raggiunga il quorum. Bisogna andare a votare: Chi non vota è complice: vi meritate altri 1000 Berlusconi.

Da studente fuorisede, mi sono preso l’impegno di andare a votare, comunque. Forse riesco a farlo a Ferrara, ma non importa, comunque c’è bisogno di ogni singolo voto. Ognuno di noi deve essere un altoparlante e diffondere questo appello. Il comportamento della RAI e dei mezzi di comunicazione è stato vergognoso. Il comportamento di questo governo è stato vergognoso.

Credo che ci rimanga davvero poco “spazio di azione” nella legalità per fermare questa deriva: non facciamo sì che la pigrizia e la noia permettano a chi ci governa di strapparci una libertà alla volta.