Un futuro, tante possibili strade

Posted by on 26 giugno 2012

Base “Concordia” Un sogno nel cassetto. Chissà che in futuro… (fonte immagine: skipblog.it)

E’ un buon periodo per me, devo essere sincero.

Come un puzzle dove i pezzi iniziano a ricomporsi, così sento che tassello dopo tassello mi sto costruendo qualcosa per gli anni a venire. Scelte coraggiose (o azzardate, secondo i punti di vista) si sono susseguite soprattutto negli ultimi tre anni da quando ho deciso di venire a Ferrara. Ultimamente poi è stato tutto un susseguirsi di colpi di scena, con alcune proposte e opportunità che sinceramente non mi aspettavo, ma in cui ho sempre sperato.

Sono lusingato dal fatto che la gente possa credere in me, e avanzarmi delle proposte: mi aiuta a guardare al futuro non con un ottimismo pseudo-filosofico alla “Gianni-Profumo-della-Vita”, ma solido e concreto. Con un grosso, ghiacciato, sogno in testa: l’Antartide.

Adesso lo scoglio è la laurea. Spero di sfruttare questa mia voglia di sapere cosa ci sarà “dopo” per raccogliere le energie e arrivare con successo all’obiettivo. Mancano tre chilometri e mezzo, tre esami e mezzo. A questa distanza vedi già il traguardo all’orizzonte.

E inizi a correre più forte.