Danza della pioggia

Posted by on 26 marzo 2012

La gioia di Fernando Alonso all'arrivo: una vittora insperata.

Che gara ieri mattina!

C’è da fare la danza della pioggia ad ogni Gran Premio se il risultato fosse sempre questo in termini di spettacolo e di vittorie. Una gara strepitosa di Alonso e di tutto il team Ferrari hanno messo in ombra le pur velocissime McLaren che hanno buttato via la prima fila conquistata sabato.

Pit-stop perfetti (chiedete ad Hamilton) e una gara solidissima hanno permesso a Fernando di salire sul gradino più alto del podio. Anche stavolta il suo diretto inseguitore, il sorprendente Sergio Perez, ha dovuto commettere un errore nel tentativo di sorpassarlo. Ottima la gara comunque del messicano, raggiante per il primo podio in carriera.

In effetti la vera sorpresa del Gran Premio di Malaysia è stata proprio la Sauber di Perez. Velocissima sull’asciutto e sul bagnato, ha fatto vedere i sorci verdi a Domenicali e al resto della Scuderia. Soltanto Alonso è rimasto impassibile e ha continuato a guidare alla grande come se non fosse successo niente. Fino all’errore di Perez, fino alla bandiera a scacchi.

Adesso sotto con le nuove modifiche alla macchina. Non possiamo permetterci di sprecare un potenziale umano come Alonso. Intanto Massa cerca ancora il bandolo della matassa, con una gara “più-che-anonima”. Con addosso l’ombra lunga di un messicano terribile, Perez, pronto a saltargli addosso per soffiargli il posto sulla Rossa.

Tra venti giorni c’è la Cina. Si dovrà ripartire come se non fosse successo niente e, magari, sperare di nuovo nella pioggia.