Lettera ad un sito mai nato

Posted by on 2 maggio 2011

Alcuni recenti avvenimenti mi hanno fatto cambiare idea sul lancio di un sito internet.

Avevo in mente una bella idea, di provare a realizzare qualcosa per Foggia, la mia città. Provare a rafforzare un po’ la cultura cittadina, vernacolare, minacciata dall’avvento della globalizzazione e dalla comunicazione di massa. Per tutta risposta le notizie che arrivano dalla Puglia sono sempre peggiori. Sono profondamente deluso. Se non fosse per la mia famiglia, Foggia non mi vedrebbe più. Mi fa schifo, adesso. Tutto: città, quartieri, palazzi, i parchi che non esistono e soprattutto la gente che la popola. Non voglio fare di tutta l’erba un fascio, ma adesso non me ne frega niente. Parlo in generale, poi chi ha la coscienza pulita se che queste mie parole non gli sono rivolte.

Questa città, da me, non avrà più niente. Preferisco tenere private le ragioni di questo sfogo ma chi mi conosce sa quanto sono affezionato alla città che mi ha visto crescere, nel bene e nel male.

Mi scuso con la mia creazione abortita. “Tozzabancone” molto probabilmente non vedrà mai la luce. Penso di chiudere tutto nei prossimi giorni e amen. Sono profondamente deluso e rammaricato. Pochi scogli non possono arginare il mare di merda in cui è stata affogata la mia città.

Molte volte allo stadio ho cantato “Noi non siamo napoletani”. Avevo ragione: siamo molto peggio.