Google brevetta i “doodle”

Posted by on 24 marzo 2011
Un esempio di “doodle”

A dieci anni dalla richiesta, Google è riuscita ad avere il brevetto per i “doodle”, ovvero quei logo modificati ad arte per un evento particolare, e che indirizzano l’utente verso la ragione di quella modifica (ricorrenza, nascita di un personaggio famoso ecc ecc). Una mossa straordinaria da parte del colosso di Mountain View, dato che adesso nessun altro potrà usare un proprio tipo di “doodle” a meno che non voglia sfidare i legali della società americana. Un’eventualità, tra l’altro, che consiglio calorosamente di evitare.

Ricordo che un brevetto non ha durata infinita ma ventennale. Il vero colpaccio di Google è l’impedire che questo “stratagemma” possa essere usato dalla concorrenza, nonostante Google abbia ormai sbaragliato ogni concorrenza nel suo campo principe (motori di ricerca).

  • marco

    ventennale al massimo, ma dipende se continuano a pagare per mantenere il brevetto!
    capiscimi, sto strippando 🙂

    • ti capisco ti capisco… 😀